INFORMATIVA COOKIE

Jaguar desidera utilizzare i cookie per memorizzare informazioni sul tuo computer che ci consentiranno di migliorare il nostro sito web e ci permetteranno di offrirti pubblicità di prodotti e servizi basate sui tuoi interessi. Uno dei cookie che utilizziamo è fondamentale per il funzionamento di alcune parti del sito e ti è stato già inviato. L'utente può eliminare e bloccare tutti i cookie di questo sito web, ma alcuni elementi del sito potrebbero non funzionare correttamente. Per ulteriori informazioni sulla pubblicità online basata sulle abitudini dell'utente nonché sui cookie e su come eliminarli, vedere la nostra informativa sulla privacy.

NEWS & EVENTI

DOVREI COMPRARE UN'AUTO DIESEL JAGUAR?

Alla luce della tanta confusione che circonda il tema del diesel, Jaguar è lieta di rispondere a tutte le tue domande e di aiutarti a trovare l'auto giusta per te.

Se ti stai chiedendo "Dovrei forse comprare una Jaguar con motore diesel?", quello che devi fare è riflettere sul tipo di viaggi che compi abitualmente. Se ti sposti quotidianamente in auto, percorri molti chilometri in autostrada o traini caravan o box per cavalli, allora una Jaguar con motore diesel è probabilmente la scelta migliore per te.

Se percorri, invece, per lo più distanze brevi, dovresti allora prendere in considerazione una Jaguar a benzina, elettrica o ibrida. Fare la scelta giusta significa risparmiare.

Un nuovo motore diesel Euro 6 è perfetto per te, se percorri almeno 19.000 km all'anno, perché, in base al tipo di viaggi che compi, potrebbe risultare più economico ed ecologico di un motore a benzina.

Le distanze brevi non sono l'ideale, perché l'auto potrebbe non avere modo di raggiungere una piena efficienza. Il filtro antiparticolato diesel (DPF), infatti, rischierebbe di non scaldarsi abbastanza e, quindi, potrebbe non riuscire a eliminare le particelle che ha raccolto. Questo significa che il filtro potrebbe ostruirsi e, conseguentemente, ridurre la potenza dell'auto. Scopri tutti i dettagli sui filtri DPF.

I nuovissimi motori diesel Euro 6 sono i più puliti di sempre e i nostri soddisfano tutti le più recenti norme Euro 6, garantendoti la possibilità di guidare ovunque in Europa. Leggi tutti i dettagli delle norme sulle emissioni Euro 6.

Benzina, nuovo diesel, elettrico o ibrido: scopri qual è il motore che fa al caso tuo.

È possibile guidare un'auto diesel in una zona riservata ai veicoli a basse emissioni?

È altresì possibile, però, che per le auto diesel più datate venga richiesto un pedaggio o addirittura sia vietato l'accesso al centro storico di alcune città.

Sono oltre 200 le zone riservate ai veicoli a basse emissioni in tutta Europa. Riportiamo qui le informazioni essenziali a proposito delle due città più significative:

LONDRA – Le auto a benzina o diesel immatricolate prima del 2006 e che rispettano le norme Euro 4 sulle emissioni di ossido di azoto (NOx) devono pagare una tassa per l'inquinamento, anche nota come T-Charge (Toxicity Charge). Questo significa che è necessario pagare £ 10 ogni volta che si entra nella attuale zona di Congestion Charge. A partire dal mese di aprile 2019, la nuova Ultra Low Emission Zone (ULEZ) sostituirà la T-Charge con regole più severe, in base alle quali chi non guida un'auto con motore diesel Euro 6 o benzina Euro 4 dovrà pagare £ 12,50 in più per attraversare alcune aree di Londra. Il sindaco di Londra progetta di estendere questa zona fino alle circolari nord e sud nel 2020.

PARIGI – Se la tua auto a benzina o diesel è stata immatricolata prima del 1997, non potrai guidare in città tra le 8 e le 20 nei giorni feriali. Alle auto più recenti verrà assegnato un adesivo da apporre sul parabrezza, in uno dei sei colori previsti, a seconda del tipo di emissioni erogate. Più basse sono le emissioni, maggiori saranno le ricompense, tra cui la possibilità di parcheggiare in spazi migliori.

Anche altre città del Regno Unito programmano di introdurre zone riservate a veicoli a basse emissioni: Birmingham, Leeds, Southampton, Manchester e Bristol intendono istituirle nell'arco di un paio di anni.

In futuro verrà vietata la circolazione alle Jaguar diesel?

In Europa, le autorità di Parigi, Madrid, Roma e Atene intendono vietare la circolazione ad auto e camion diesel entro il 2025.

Una sentenza che ha creato un precedente in Germania ha autorizzato Düsseldorf e Stoccarda a vietare l'ingresso ai veicoli più inquinanti senza bisogno dell'approvazione del governo centrale.

L'era del diesel sta quindi per finire? Non nell'immediato, ma in futuro accadrà. Ad esempio, il governo britannico mira a interrompere la vendita di nuove auto con motori diesel o benzina entro il 2040.

Pagherò più tasse se possiedo una Jaguar diesel?

Nel Regno Unito, l'ammontare della tassa automobilistica chiamata VED (Vehicle Excise Duty) dipende dalle emissioni di biossido di carbonio prodotte dall'auto. Nel primo anno varia da £ 10 per 1-50 g/km a £ 2.000 per le auto che emettono più di 255 g/km. Dal secondo anno in poi, il proprietario pagherà una tassa fissa annuale di £ 140 se l'auto costa meno di £ 40.000 e di £ 310 se costa più di £ 40.000.

Per le auto più datate verranno ancora applicate le precedenti fasce di tassazione, il che significa che, con emissioni di biossido di carbonio pari a 99 g/km, non pagheranno la VED. Le nuove auto diesel emettono il 15% in meno di CO2 rispetto a quelle a benzina.

Nel Regno Unito, per i veicoli diesel che non rispettano la RDE2 (regolamento 2020) è previsto anche un "supplemento" del 4% sulla Company Car Tax, o un aumento della fascia di tassazione della VED. I veicoli che già rispettano la RDE2 sono esenti.

La tassazione sui veicoli in Europa è molto varia. La Germania tassa € 2 per ogni grammo di biossido di carbonio oltre i 95 g/km, più ulteriori € 2 per i motori a benzina o € 9,50 per quelli diesel in base alla cilindrata del motore per 100 cc (ad esempio: il modello Jaguar XE con motore 2.0 diesel e cilindrata di 1.999 cc comporterebbe un importo aggiuntivo di € 180,50).

In Francia, viene tassata qualsiasi auto emetta più di 120 g/km di biossido di carbonio. Chi possiede un'auto che produce 120 g/km paga da € 50 in su. Per le auto che producono 185 g/km o più si parte da € 10.500.

La Legge di Bilancio recentemente approvata in Italia ha introdotto un sistema di incentivi e disincentivi in funzione delle emissioni CO2 per favorire l’acquisto di veicoli meno inquinanti. Disincentivi (Malus) attraverso un sistema di tassazione per l’acquisto di autovetture nuove con emissioni di CO2 (NEDC derivato) superiori ai 160 g/km (imposta una tantum da 1.100 a 2.500 euro) e contestualmente incentivi (Bonus), sotto forma di sconto sul prezzo, per l’acquisto di autovetture nuove a basse emissioni. La disposizione si riferisce ai veicoli nuovi acquistati, anche in locazione finanziaria, e immatricolati in Italia nel periodo dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021. Sono numerosi i modelli Jaguar Land Rover, nelle motorizzazioni più vendute, esenti dall’ecotassa come ad esempio Range Rover New Evoque, Jaguar E-PACE, F-PACE, XE e XF. Altri modelli poi come Discovery Sport e Range Rover Velar presentano comunque alcune motorizzazioni diesel non soggette al Malus. Ovviamente anche le Plug in Hybrid (PHEV) a bassissime emissioni Range Rover e Range Rover Sport sono esenti dall’ecotassa. Inoltre, Jaguar può contare sulla full electric I-PACE. Con il SUV I-PACE Jaguar è il primo Premium Brand di tradizione automobilistica a commercializzare un veicolo 100% elettrico, ciò a conferma della propria attitudine verso l’innovazione e vocazione nei confronti di una mobilità sostenibile. Per ulteriori approfondimenti, e per conoscere in dettaglio la lista dei modelli esenti dalla “Ecotax”, rivolgiti al tuo Concessionario Jaguar o Land Rover.

A quali altre spese vado incontro con una Jaguar diesel?

Nel caso di un'auto diesel nuova, vale la pena ricordare che la spesa per il rabbocco dell'AdBlue, noto anche come Diesel Exhaust Fluid (DEF), è relativamente modesta. La soluzione AdBlue/DEF è un liquido che viene iniettato nei gas di scarico per ridurre le emissioni di ossido di azoto (NOx). Quando si mescola con il gas caldo, si innesca una reazione chimica che permette a un catalizzatore catalitico di trasformare l'ossido di azoto in azoto e acqua (entrambi naturalmente presenti nell'aria), garantendo quindi emissioni molto più rispettose dell'ambiente.

Se possiedi una Jaguar, sarà la tua auto a segnalarti in automatico quando è il momento di rabboccare l'AdBlue. Il display dell'auto indicherà quando il livello della soluzione DEF non è più sufficiente. Subito dopo, un secondo messaggio con una spia color ambra ti inviterà a rifornire il serbatoio della soluzione DEF indicando anche la quantità di litri da versare. Il terzo messaggio sarà un conto alla rovescia dei chilometri che rimangono prima che il serbatoio del DEF si svuoti. Se il serbatoio è vuoto, l'auto non si mette in moto.

In base al piano di assistenza di cui disponi, è anche possibile che tu possa ricevere un pieno di DEF/AdBlue gratuito dal tuo Concessionario.

Leggi la nostra guida alla soluzione DEF per Jaguar.

Quanto inquinano le auto diesel?

Grazie alle norme europee, le nuove auto Euro 6 sono molto meno inquinanti di prima. A partire dal 1992, l'Unione Europea ha preteso una riduzione delle emissioni di monossido di carbonio, ossido di azoto, idrocarburi e particolato.

A partire dalla norma Euro 1 fino all'attuale Euro 6 (EU6d), l'obiettivo si è man mano abbassato fino ad arrivare alla regolamentazione ora vigente secondo cui le auto prodotte e vendute non possono superare il valore di 0,08 g/km di ossido di azoto, quando nel 2011 il limite era di 0,18 g/km (una riduzione del 56%) e nel 1993 di 0,97 g/km.

Tutte le nostre auto sono dotate di un filtro antiparticolato diesel che cattura il 99% di tutte le particelle. Questo significa che le emissioni delle nuove Jaguar diesel sono paragonabili a quelle delle auto a benzina, ma con circa il 15% in meno di emissioni di CO2 e circa il 25% in meno di consumo di carburante, ovvero sono molto più economiche. Le nostre auto diesel, inoltre, saranno in grado di entrare nella Ultra-Low Emission Zone di Londra, prevista per aprile 2019.

Che ne sarà delle Jaguar diesel?

La nuova tecnologia diesel è talmente avanzata ormai da offrire circa il 25% in meno di consumo di carburante e circa il 15% in meno di emissioni di CO2 rispetto alle auto a benzina. Si può tranquillamente affermare che il nuovo diesel Euro 6 ha la stessa aspettativa di vita dei motori a benzina. I nuovi motori Euro 6 di Jaguar sono tra i più puliti al mondo e hanno superato i più recenti test in laboratorio e in ambienti reali (WLTP e RDE).

Nuovo diesel e benzina saranno le opzioni più economiche finché non verranno messe a punto le infrastrutture elettriche in tutto il mondo.

Il futuro di Jaguar è l'elettrico. A partire dal 2020, le nuove Jaguar disporranno tutte dell'opzione di elettrificazione. È già in commercio il modello completamente elettrico Jaguar I-PACE, che si è aggiudicato le cinque stelle Euro NCAP, il premio Green Car of the Year del Sunday Times e i titoli di auto dell'anno in Norvegia e Germania.

Parallelamente agli sforzi profusi nel campo dell'elettrico, continueremo a stanziare investimenti per migliorare e potenziare i nostri nuovi motori diesel e a benzina. Nel medio termine, benzina e nuovo diesel resteranno ancora la scelta migliore per molte persone, anche perché questi motori sono necessari per un passaggio graduale a un futuro che punti sull'elettrico.

Vale la pena acquistare una Jaguar diesel?

Per rispondere a questa domanda, devi pensare al tipo di viaggi che compi. Se percorri più di 19.000 km all'anno, vale la pena pensare al diesel. Potrebbe risultare più economico e più ecologico di un'auto a benzina.

Il diesel avrà ancora ragione di esistere nei prossimi anni? Sì. Sebbene ci stiamo impegnando in favore di un futuro elettrico, i nuovi motori diesel e a benzina saranno ancora necessari per molti automobilisti in varie parti del mondo finché non verranno costruite le giuste infrastrutture per supportare l'elettrificazione.

Parlando di inquinamento, si ricorda che tutte le nuove auto Jaguar diesel rispettano o superano le norme Euro 6. Jaguar Land Rover continuerà a produrre nuovi motori diesel sempre più puliti e tecnologicamente avanzati.
© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2019

JAGUAR LAND ROVER ITALIA S.p.A. Viale Alessandro Marchetti, 105 – 00148 Roma
Tel. +39 06658531 – Fax +39 0665853701


I dati sui consumi forniti sono il risultato di test ufficiali eseguiti dal produttore in conformità alla legislazione UE.
L'effettivo consumo di carburante di una vettura potrebbe differire da quello ottenuto in questi test e queste cifre hanno un valore puramente comparativo.

Le informazioni, le specifiche, i motori e i colori riportati su questo sito Web sono basati su specifiche europee, possono variare a seconda del mercato e sono soggetti a modifiche senza preavviso. Alcune auto sono raffigurate con dotazioni opzionali e accessori aggiunti dal Concessionario che potrebbero non essere disponibili in tutti i mercati.