NEWS.

NEWS & EVENTI

IL CEO DI JAGUAR LAND ROVER, SIR RALPH SPETH, E' STATO ELETTO FELLOW DELLA ROYAL SOCIETY.

Il Professor Ralph Speth, Chief Executive di Jaguar Land Rover è stato eletto membro (Fellow) della Royal Society, in riconoscimento dell'impulso da lui impartito alla ricerca e allo sviluppo nel Regno Unito e del suo impegno nel promuovere l'istruzione STEM (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica).

Sir Ralph si unisce ad un gruppo mondiale di eccezionali scienziati, scelti dalla Royal Society per il loro eminente contributo alla conoscenza scientifica. Le loro file contano sei Nobel, e leader internazionali della politica industriale e scientifica. Fondata nel 1660, la Royal Society è un'associazione di molti dei più illustri scienziati del mondo, e la più antica Accademia delle Scienze in ininterrotta attività.

Sir Ralph Speth ha dichiarato: "Sono onorato dell'elezione nella Royal Society per le attività che amo di più, e che sono fondamentali per la società."

La mobilità cambierà più nel prossimo decennio che negli ultimi cento anni. Collaborando ed investendo costantemente nella Ricerca e Sviluppo, possiamo guidare una graduale transizione verso un sistema di mobilità integrato pubblico-privato. Realizzeremo questo programma rimanendo fedeli alla nostra missione Destinazione Zero: zero emissioni, zero incidenti, zero ingorghi. La nostra ambizione è rendere la società più sana e sicura, in un ambiente più ecologico.

Per riuscire, dovremo ispirare una diversa gamma di talenti, e crescere una generazione di menti brillanti che saranno la forza lavoro del mondo di domani”.

Sir Ralph ha guidato la trasformazione di Jaguar Land Rover da costruttore britannico di nicchia ad azienda mondiale leader nella tecnologia automobilistica. Sotto la sua amministrazione l‘Azienda è diventata la prima Casa Costruttrice premium a progettare e realizzare un performance SUV all-electric: l'innovativa Jaguar I-PACE.

Nell'ultima decade Sir Ralph ha curato lo sviluppo a tutti i livelli dell'educazione STEM.

A febbraio, l’Azienda ha festeggiato l'inaugurazione dell'UK National Automotive Innovation Centre (NAIC) da parte di S.A.R. il Principe di Galles. Situato presso l'Università di Warwick, il Centro è uno degli impianti di R&D più grandi d'Europa. E' inoltre un importante esempio di collaborazione fra industria e accademia volto ad affrontare le grandi sfide della mobilità.

I partener al lavoro nel NAIC progettano il futuro e contribuiscono a formare la prossima generazione di ingegneri, designer e ricercatori.

L’Azienda gestisce inoltre la propria Jaguar Land Rover Academy. Collaborando con Università, Scuole, Collegi e altre istituzioni, l'Accademia favorisce l'impegno degli studenti nelle discipline STEM e promuove opportunità di carriera. Fin dal suo lancio, il programma Jaguar Land Rover nelle scuole ha coinvolto un totale di oltre 4,7 milioni di giovani.

Tramite l'Accademia Jaguar Land Rover, al personale viene offerta l'opportunità di sviluppare le capacità esistenti o acquisirne di nuove in ogni stadio della carriera. Viene impartita ogni anno formazione per milioni di ore ed un'alta percentuale di collaboratori studia in vista di una qualificazione formale accademica o professionale.

La Società è il maggior provider di apprendistato dell'industria automobilistica britannica e leader nell'impiego di laureati.

Venki Ramakrishnan, Presidente della Royal Society, dichiara: "Mai come in questi tempi di crisi globale è stata chiara l'importanza del pensiero scientifico, e dei farmaci, delle tecnologie e della conoscenza che da tutto ciò scaturiscono. I nostri Fellow e Foreign Member sono vitali per la missione della Royal Society: impiegare la scienza per il bene dell'umanità.

"Mentre l'elezione a membro è un riconoscimento per eccezionali contributi individuali nel campo scientifico, è anche l'ingresso in un network di esperienza alla quale si può attingere per risolvere importanti problemi a livello di società o del mondo. I nuovi membri di quest'anno hanno contribuito a plasmare il ventunesimo secolo con il loro lavoro all'avanguardia, dalla genomica umana alla climatologia all'apprendimento automatico.

E' per me un grande piacere celebrare questi risultati e quelli che verranno, dando loro il benvenuto nella Royal Society.”