INFORMATIVA COOKIE

Jaguar desidera utilizzare i cookie per memorizzare informazioni sul tuo computer che ci consentiranno di migliorare il nostro sito web e ci permetteranno di offrirti pubblicità di prodotti e servizi basate sui tuoi interessi. Uno dei cookie che utilizziamo è fondamentale per il funzionamento di alcune parti del sito e ti è stato già inviato. L'utente può eliminare e bloccare tutti i cookie di questo sito web, ma alcuni elementi del sito potrebbero non funzionare correttamente. Per ulteriori informazioni sulla pubblicità online basata sulle abitudini dell'utente nonché sui cookie e su come eliminarli, vedere la nostra informativa sulla privacy.

NEWS & EVENTI

JAGUAR PRONTA A SALTARE SUL MARRAKESH EXPRESS

Dall’afosa Hong Kong ai labirinti dei suk di Marrakesh – la seconda gara del Panasonic Jaguar Racing team nel FIA Formula E Championship 2016/2017, offrirà uno straordinario contrasto grazie ai sapori inebrianti del Marocco, con la Jaguar I-TYPE completamente elettrica e la squadra che il 12 novembre farà la sua prima apparizione nel continente africano.

Il ritorno alle competizioni sportive nel mese di ottobre, ha fatto registrare un’ottima partenza per il marchio britannico che, per la sua seconda gara spera di mettere a frutto l’esperienza maturata durante il debutto in Formula E sul circuito portuale di Hong Kong. In quella frenetica gara, interrotta dalla safety car, il britannico Adam Carroll è arrivato 12°, mentre il neozelandese Mitch Evans è stato costretto al ritiro per un problema tecnico.

Mentre la competizione per monoposto elettriche approda all’ultima gara in calendario per quest’anno, la mission “Race to Innovate” prosegue, così come l’impegno di Jaguar nato negli anni '50 per trasferire le più importanti tecnologie dalla pista alla strada. Carroll, 33 anni, e Evans, 22 anni, sono ansiosi di gareggiare per la seconda volta nel Campionato di Formula E, che prevede 12 prove e che si concluderà a Montreal nel mese di luglio 2017.

Che cosa avete fatto lei e il team dopo Hong Kong?

James Barclay, Team Director di Panasonic Jaguar Racing "La nostra prima gara ci ha fornito una grande quantità di dati da analizzare, che sono stati incredibilmente utili per i nostri ingegneri. Essendo un nuovo team, avevamo bisogno di tutte le informazioni possibili per accelerare e aumentare il nostro livello di apprendimento. Far correre le auto in gara è stato estremamente prezioso dal punto di vista dello sviluppo, così come sono fondamentali tutte le informazioni che riusciamo a raccogliere in questa fase. Adam è andato a Fuji per una gara del World Endurance Championship, mentre noi siamo ritornati in Gran Bretagna. Da quel momento abbiamo fatto tutto un lavoro di simulazione per preparare la gara in Marocco, mentre entrambi i piloti si sono preparati fisicamente per affrontare il gran caldo che ci aspettiamo di trovare all’ePrix di Marrakech ".

Il Marrakesh ePrix e la Formula E stanno unendo le forze con la 22° sessione della Conference of Parties United Nations Framework Convention of Climate Change (COP22). Cosa ne pensa di questa collaborazione?

James Barclay "Panasonic Jaguar Racing appoggia pienamente questa partnership ufficiale della Formula E con la COP22 per la prima edizione del Marrakech ePrix. Attraverso la partecipazione al campionato, sosteniamo la nostra filosofia del “Race to Innovate” e siamo orgogliosi di poter mostrare a tutti l’I-TYPE, la nostra auto da corsa totalmente elettrica. Jaguar Land Rover sta lavorando ad una strategia che riguarda l’elettrificazione del futuro e abbiamo alcuni interessanti progetti che condivideremo a breve. È bello essere coinvolti nel campionato come primo produttore premium."

Cosa ti ha colpito di più della tua prima gara in Formula E?

Adam Carroll, #47 "Per me è stata una gara impegnativa. Fin dal primo giro ero gomito a gomito con gli avversari e ho visto tutti combattere in ogni momento, dall’inizio alla fine. È stata una corsa incredibile e io non vedo l'ora di rifare tutto da capo a Marrakech ".

Quanto hai dovuto calibrare il tuo stile di guida?

Mitch Evans, #20 "Come sempre quando gareggi su una nuova auto, è necessario regolare leggermente il tuo stile per capire come ottenere il massimo dalla vettura. Per fare questo, ho lavorato duramente con la squadra per adattare il mio stile di guida, soprattutto per essere efficiente nella gestione dell'energia."

Cosa pensi delle prestazioni e del consumo di energia dell'I-TYPE?

ME: "L'I-TYPE è fantastica da guidare, ha una coppia incredibile e non ho mai guidato nulla di simile prima d’ora. La nostra gestione dell'energia è stata molto buona a Hong Kong, il che è davvero impressionante visto che siamo un team nuovo. Dobbiamo trovare ancora un po’ di velocità, ma questo fa parte del lavoro che stiamo facendo per trovare il giusto passo in questa stagione essendo un team nuovo con un’auto nuova. Ci aspetta un periodo davvero emozionante che ci permetterà di comprendere quanto siamo in grado di tirar fuori dall'auto prima della fine della stagione."

Fino ad ora, quanto hai avuto modo di conoscere il team?

AC: "A Hong Kong ho avuto modo di legare con tutta la squadra, così ora conosco le preferenze di tutti nella scelta dei Dim-Sum! Scherzi a parte, tutto il tempo trascorso insieme come una nuova squadra è stato estremamente prezioso, in quanto più riusciamo a conoscerci e meglio ci comporteremo in situazioni di stress, cosa che un team deve necessariamente affrontare."
© JAGUAR LAND ROVER LIMITED 2016

JAGUAR LAND ROVER ITALIA S.p.A. Viale Alessandro Marchetti, 105 – 00148 Roma
Tel. +39 06658531 – Fax +39 0665853701


I dati sui consumi forniti sono il risultato di test ufficiali eseguiti dal produttore in conformità alla legislazione UE.
L'effettivo consumo di carburante di una vettura potrebbe differire da quello ottenuto in questi test e queste cifre hanno un valore puramente comparativo.

Le informazioni, le specifiche, i motori e i colori riportati su questo sito Web sono basati su specifiche europee, possono variare a seconda del mercato e sono soggetti a modifiche senza preavviso. Alcune auto sono raffigurate con dotazioni opzionali che potrebbero non essere disponibili in tutti i mercati.