INFORMATIVA COOKIE

Jaguar desidera utilizzare i cookie per memorizzare informazioni sul tuo computer che ci consentiranno di migliorare il nostro sito web e ci permetteranno di offrirti pubblicità di prodotti e servizi basate sui tuoi interessi. Uno dei cookie che utilizziamo è fondamentale per il funzionamento di alcune parti del sito e ti è stato già inviato. L'utente può eliminare e bloccare tutti i cookie di questo sito web, ma alcuni elementi del sito potrebbero non funzionare correttamente. Per ulteriori informazioni sulla pubblicità online basata sulle abitudini dell'utente nonché sui cookie e su come eliminarli, vedere la nostra informativa sulla privacy.

NEWS.

NEWS & EVENTI

PRODUTTORI DI FUTURO: DIETRO LE QUINTE DEL JAGUAR DESIGN STUDIO.

La bellezza del design è sempre stata il cuore del brand Jaguar: proporzioni emozionanti, forme eleganti e lusso innovativo. I recenti riconoscimenti come il World Car Design of the Year ottenuti dalla Jaguar F-TYPE, F-PACE e I-PACE testimoniano l'approccio vincente del Jaguar Design team.

Come Jaguar abbia conquistato e mantenga la leadership nell’ambito del design è sempre stato un segreto ben custodito e celato con il lavoro svolto a porte chiuse a Whitley. Tuttavia, con il trasferimento di Jaguar Design in uno Studio appositamente costruito presso il Gaydon Design & Engineering Center a settembre 2019, Jaguar ha aperto le sue porte per offrire una visione esclusiva dell'affascinante viaggio che porterà i futuri veicoli Jaguar nelle concessionarie: dai disegni iniziali e la modellazione al clay, fino all’ingegnerizzazione finale.

Attraverso sei fasi del percorso progettuale, i team di Exterior e Interior design collaborano attraverso un processo ben definito, in grado di passare dal primo bozzetto creativo, all'auto completa, in circa quattro anni. Dall'inizio alla fine, ogni progetto è supervisionato da un team di gestione del processo, che garantisce l'integrazione con tutte le funzioni aziendali in ciascuna delle sei fasi:

1. Sketching (Bozzetti/Bozze)
2. Clay Sculpting (Modellazione in Argilla)
3. Digitalisation (Digitalizzazione)
4. Colour and Materials (Colore e Materiali)
5. Design Technical (Progettazione Tecnica)
6. Model Manufacture (Fabbricazione del Modello)

1. SKETCHING (Bozzetti/bozza) – in genere quattro anni prima del reveal .
I designer Jaguar non smettono mai di disegnare. Penna, matita o tablet, il team dello studio genera costantemente nuove idee per gli interni e gli esterni dei futuri prodotti. Ogni giorno si producono centinaia di schizzi.

Il processo di progettazione di una nuova Jaguar inizia con una competizione interna. I designer, provenienti da ogni reparto dello studio, hanno il compito di presentare le loro migliori idee creative ed i relativi schizzi, prima che le proposte vengano gradualmente ridimensionate in una short list finale.

Adam Hatton, Jaguar Exterior Design Director, ha dichiarato: "Riteniamo che Jaguar sia al vertice del design automobilistico e ora possiamo operare in un posto molto speciale per raggiungere i nostri obiettivi.
Si ottengono sempre i risultati più creativi quando una squadra collabora al meglio e questo è ciò che ci contraddistingue. Teniamo molto ai nostri progettisti e volevamo offrire loro il miglior ambiente possibile in cui lavorare. Dedichiamo molto del nostro tempo nel far crescere i nostri designer, in modo che possano sviluppare le loro idee migliori, a partire dal processo di bozza creativa."


Ciascun progetto prevede che vengano portate alla fase successiva fino ad otto bozzetti degli esterni, ognuno caratterizzato da un diverso tema e un diverso approccio, che deve comunicare la propria interpretazione della creatività e dell’innovazione Jaguar. Gli specialisti del CAS (Computer- Aided Surfacing) creano quindi una versione digitale dei rendering iniziali. Questi dati vengono successivamente utilizzati per modellare con estrema precisione i modelli di argilla.

Nel nuovo Jaguar Design Studio, i team di progettisti possono passare da uno schizzo a un modello in argilla a grandezza naturale in sole due settimane. Arrivare rapidamente ad un modello fisico tridimensionale è molto importante, perché il Jaguar Design ha sempre posto le proporzioni e la fase di scultura al centro del progetto.

I designer che hanno realizzato le idee iniziali "vincenti" restano nel progetto, dal primo schizzo fino all'auto di produzione, il che garantisce che la scintilla creativa dietro la visione originale sia mantenuta e perfezionata durante l'intero processo.

Durante la fase di bozza, un progetto viene selezionato come "visione" e viene utilizzato dai designer e dagli ingegneri per verificare la fattibilità della proposta, le sue dimensioni, i requisiti aerodinamici e le eventuali restrizioni normative. Questi vincoli vengono successivamente condivisi con le altre discipline progettuali per contribuire a far progredire la fase di "visione".

2. CLAY SCULPTING (Modellazione in Argilla) – in genere quattro anni prima del reveal
La modellazione in argilla è la linfa vitale dello studio progettuale, perché in questa fase le bozze e i dati tecnici vengono trasformati in risorse fisiche. Un team di 46 esperti modellatori, composto da dipendenti di lungo corso e nuovi talenti arrivati in azienda attraverso l'apprendistato, aggiunge letteralmente quel tocco umano in grado di dare vita alle bozze di progetto.

I modelli in argilla vengono creati tramite i sei/otto progetti che sono stati portati avanti dalla fase di bozza, inclusa la proposta di "visione". A ciascuno dei designer viene assegnata la metà di un esterno a grandezza naturale e successivamente viene abbinato ad un team dedicato alla modellazione in argilla, per trasformare la visione in realtà. Un modellatore si concentrerà sulla parte anteriore, due sulle parti laterali e un altro sulla parte posteriore, anche se tutti questi specialisti sono in grado di lavorare su qualsiasi aspetto o parte del design di un esterno. Dopo la revisione, tre diversi temi verranno trasformati in una modellazione completa in argilla, con un design finale approvato che sarà oggetto di ulteriori perfezionamenti progettuali.

Oltre ai modelli degli esterni, alcune singole parti come i sedili, i volanti e o a volte tutto l’interno vengono modellati con l’argilla.

Il nuovo Jaguar Design Studio ha dieci piattaforme per la modellazione al clay, suddivise su due aree, ognuna completamente equipaggiata con la più recente tecnologia di fresatura automatizzata e spazio per due modelli di interni o esterni di dimensioni standard, il che consente al team di lavorare su numerosi progetti contemporaneamente. Jaguar ha lavorato con gli esperti di KOLB Design Technology per sviluppare una soluzione su misura per i suoi impianti di modellazione al clay.

L'area di modellazione è dotata di 400 metri di specifici binari meccanizzati, integrati nel pavimento nelle dieci aree di fresatura dell'argilla, ciascuna lunga 20 metri. Ogni modello in argilla viene posizionato su uno dei 20 elevatori, che ha una capacità di carico di 4,5 tonnellate ed è in grado di sollevare il modello a grandezza naturale fino a un metro di altezza. Tutto ciò consente ai modellatori di lavorare nella posizione corporea più ergonomica possibile durante la realizzazione di ogni parte del veicolo. Il sistema consente la lavorazione su entrambi i lati dei modelli con le fresatrici per argilla Kolb Concept Line CNC a 3+2 assi, che utilizzano un mandrino motorizzato da 1 kW in grado di raggiungere i 16.000 giri/minuto.

Ogni modello in argilla a grandezza naturale comprende un telaio in alluminio, un’anima in schiuma e fino a 90 mm di argilla. L'unica parte "vera" in questa fase sono le ruote.

Prima di essere "lisciata" e rifinita dai modellatori, l'argilla viene fresata dalla macchina utilizzando i dati del team CAS: questo processo può richiedere fino a due settimane.

Utilizzando spatole in fibra di carbonio e mirette in acciaio, gli strumenti usati per una modellazione di precisione, il team lavora manualmente ogni porzione d’argilla per perfezionare i design. I modelli in argilla vengono spesso rimossi dalle piattaforme e portati all'esterno per essere visionati alla luce naturale e da svariati angoli e altezze, al fine di analizzare l’aspetto che avrà il veicolo una volta sceso in strada. Questo processo richiede molto tempo, con revisioni e modifiche apportate nel corso di diversi mesi, poiché ogni elemento del design viene raffinato e dettagliato in modo da ottenere un risultato coerente ed elegante.

Gli specialisti del clay lavorano con tolleranze di 0,2 mm e per questo motivo i modelli in argilla vengono costantemente scansionati tramite i dati reimmessi nei software informatici, per garantire il pieno rispetto dei punti tecnici. Man mano che i design vengono perfezionati, i modelli in argilla possono essere wrappati e dipinti per sembrare più reali possibile. Jaguar Design utilizza la realtà virtuale (VR) per replicare un modello digitalizzato 3D degli interni al clay, in modo che designer ed esperti di ergonomia possano valutarne contemporaneamente l'aspetto e la sensazione a bordo.

Sui modelli di argilla, sia degli esterni che degli interni, è possibile produrre in modo rapido alcune componenti tramite la stampa 3D, contribuendo alla creazione di alcuni splendidi dettagli già nelle prime fasi del progetto.

3. DIGITALISATION (Digitalizzazione) – durante tutto il processo di progettazione
La digitalizzazione svolge un ruolo chiave nel Jaguar Design ed è parte integrante di ogni fase del processo, dalla prime bozze fino alle animazioni finali.

Fin dalle prime fasi concettuali, gli specialisti del CAS (Computer-Aided Surfacing) convertono i bozzetti di studio in modelli digitali 3D, evolvendo gradualmente i progetti man mano che i vari componenti e i dati tecnici vengono rilasciati dal team Design Technical. Questi dati vengono quindi utilizzati per creare dei modelli in argilla molto realistici, che vengono poi scansionati nuovamente dal team CAS per ulteriori affinamenti matematici. Successivamente, gli esperti del CAS esportano i dati dimensionali di superficie per la produzione del modello.

Il Jaguar Design Studio dispone inoltre di un team interno di DVA (Design Visualisation and Animation), composto da esperti del mondo della televisione, del cinema, della pubblicità e del gaming. Questi specialisti lavorano a stretto contatto con designer e analisti per dare l’animazione ai modelli 3D e trasformarli in filmati immersivi, che contribuiscono a dare vita alle ipotesi di progetto portandole in ambienti reali.

Per la creazione di trame fotorealistiche e di rivestimenti opzionali per gli interni e gli esterni, viene utilizzato un potente scanner per materiali. Jaguar inoltre dispone di una render farm, con 200 macchinari ad alte prestazioni in grado di realizzare animazioni e grafiche avanzate in pochi minuti.

Durante l'intero processo di progettazione, il team DVA utilizza in modo sistematico la realtà virtuale (VR) e la realtà aumentata (AR) per integrare i modelli fisici in argilla e le bozze digitali. Quando i progetti sono nella fase di concept iniziale, la realtà virtuale viene utilizzata per creare un processo di revisione coinvolgente, che aiuta i progettisti a stabilire una direzione o una tematica specifica.

Nel corso dell’evoluzione progettuale, la VR e l’AR vengono utilizzate per affinare alcuni dettagli degli interni, come i rivestimenti, i movimenti dei sedili, l’aerodinamica attiva, le sequenze di avvio e l’illuminazione dello schermo del sistema d’infotainment. Questa tecnologia e le competenze interne consentono al Jaguar Design team di essere flessibile ed efficiente, tanto che le modifiche possono essere apportate nella frazione di tempo necessaria alla ricreazione di un modello completo. Le stazioni VR mobili permettono ad ogni progetto di poter essere realizzato in tempo reale in qualsiasi parte dello studio.

4. COLOUR AND MATERIALS (Colore e Materiali) – durante tutto il processo di progettazione
Il processo di progettazione dell'auto va oltre gli aspetti stilistici puramente esterni e interni. Per Jaguar Design è di vitale importanza anche la sensazione tattile trasmessa dai materiali utilizzati. Tra i reparti Interior ed Exterior si inseriscono gli esperti della divisione Colour and Materials, il cui lavoro si lega in modo sinergico ad entrambi gli ambiti del veicolo. Il ruolo di questo team è focalizzato sullo sviluppo di nuovi materiali e di finiture innovative sia per gli interni che per gli esterni ed è composto da esperti del mondo automobilistico, della moda, della gioielleria e del design industriale.

Il team è coinvolto in tutto il processo di progettazione, dalla bozza iniziale fino all’ingegnerizzazione finale, e lavora costantemente per innovare e proporre soluzioni stilistiche nuove, entusiasmanti e pertinenti con i veicoli Jaguar. Tali soluzioni riguardano ogni superficie ed elemento rivolti al cliente per offrire agli utenti finali una reale esperienza Jaguar.

Il punto focale del lavoro del team riguarda l'interpretazione del concetto di "Britishness", una caratteristica straordinariamente positiva e differenziante, che gli specialisti di Colour and Materials evolvono costantemente soprattutto nel modo in cui tale concetto viene letteralmente intessuto nei nuovi veicoli.

I singoli componenti del team del design provengono da paesi come Svezia, Lettonia, Francia e Italia e il loro lavoro contribuisce a comunicare ciò che la "britannicità" contemporanea significa per i clienti Jaguar di tutto il mondo. La britannicità è un concetto dinamico, che Jaguar Design esprime attraverso l’unione tra un'eleganza innovativa e una fusione di maestria artigianale e tecnologie senza tempo, per dare ai suoi veicoli un temperamento realmente esclusivo.

Le ricerche sulle nuove tendenze (Megatrend) contribuiscono al lavoro dei progettisti mostrando loro una proiezione di "ciò che verrà" e aiuta a prevedere il colore e i materiali più richiesti quando il veicolo avrà terminato il suo percorso di progettazione quadriennale. L'importanza di questi dati attribuisce un valore ancora più elevato al lavoro e al ruolo svolto del team Colour and Materials durante l'intero processo.

Per lo sviluppo degli interni e dei relativi materiali, gli esperti traggono ispirazione da altri settori, tra cui l’abbigliamento sportivo, la produzione a larga scala e l’architettura, in modo da introdurre nuovi processi nel design automobilistico. Per garantire ai materiali il totale rispetto dei rigorosi standard Jaguar, il team realizza dei modelli in scala reale, in modo da illustrare e valutare la loro applicazione. Questi modelli vengono affiancati a quelli digitalizzati nella realtà virtuale e a quelli in argilla, al fine di aiutare il team nella finalizzazione di una direzione stilistica per dare poi vita alla versione finale.

Il reparto è molto attento anche al concetto di sostenibilità, promuovendo nuovi materiali che offrano migliori credenziali ambientali, sia a livello di utilizzo che di fornitura, con un approvvigionamento trasparente per la selezione dei materiali scelti. Jaguar si impegna a garantire che i vari materiali siano resistenti in tutte le possibili condizioni, migliorando al contempo il comfort dei suoi veicoli. Ad esempio, il rivestimento del sedile è sottoposto a 60.000 cicli di resistenza all'abrasione, mediante il test di sfregamento del metodo Martindale, che simula l'usura naturale di un rivestimento del sedile nell'uso quotidiano.

Una parte fondamentale del design di qualsiasi veicolo è la parte relativa agli esterni, dove il team Colour and Materials è responsabile dello sviluppo di nuove varianti cromatiche della vernice e delle finiture dei materiali. Ci vogliono quattro anni per portare a compimento un nuovo colore per esterni.

Per garantire che ogni aspetto del colore soddisfi le aspettative dell’Azienda, i test sulle vernici per gli esterni seguono un rigoroso programma di prova. Ciò include ad esempio, l'invio di pannelli verniciati in Florida, che per due anni vengono esposti ad una luce solare molto intensa, oppure il test di resistenza ai colpi di pietra a -20 °C o la verifica dell’aderenza dopo un'esposizione prolungata ad umidità elevata.

5. DESIGN TECHNICAL (Progettazione Tecnica) – durante tutto il processo di progettazione
I tecnici del reparto Design Technical studiano un modo creativo per dare vita al progetto, sviluppando tecnologie e soluzioni attuative fin dall'inizio del processo. Questo gruppo di ingegneri creativi è posizionato nel cuore del progetto e lavora a sostegno dell'intero studio, contribuendo a trasformare anche il design più ambizioso in una realtà produttiva.

Gli specialisti dell’ADT (Advanced Design Technical) lavorano su layout di veicoli completi e sulla pianificazione architettonica, rappresentando fin dall'inizio una parte fondamentale di qualsiasi progetto.

Il compito di questi tecnici è assicurare la fattibilità delle idee, identificando le difficoltà fisiche e normative e trovando di conseguenza soluzioni creative, con l'obiettivo di rendere agevole il passaggio dallo sketchpad (tavoletta da disegno) alla produzione. La loro elevata competenza al CAD e la conoscenza dei più recenti requisiti in termini di sicurezza e sostenibilità, gli consentono di arrivare alla definizione di progetti plausibili sotto ogni aspetto, dagli allestimenti alle tecnologie attuative fino alle specifiche delle motorizzazioni.

La presenza del team ADT all’interno del nuovo Design Studio lo rende uno dei più importarti reparti tecnici di Gaydon. Tutto ciò accelera la risoluzione di problemi complessi, rendendo più semplice il superamento delle varie difficoltà tecniche che dovessero presentarsi.

Con i reparti di progettazione riuniti sotto un unico tetto e con un team di ingegneri più ampio che mai all’interno della stessa struttura, il nuovo Jaguar Design Studio rende il processo di sviluppo più fluido e organico in ogni sua fase.

6. MODEL MANUFACTURE (Fabbricazione del Modello) – in genere quattro anni prima del reveal (modello visione)
Jaguar Design non si affida solo alla modellazione in argilla per sviluppare i suoi veicoli; durante l'intero processo vengono creati altri modelli in scala reale, sia di interni che di esterni, che vengono utilizzati per valutare dimensioni e proporzioni e sono sviluppati da bozzetti di progetto nei primi sei- dodici mesi.

Quando un progetto viene selezionato come "visione", si crea un nuovo modello in resina fresata, con luci stampate in 3D non funzionanti, griglie, specchietti, cerchi con finiture esclusive, vernice di qualità e vetrature in plexiglas. Oltre a questi modelli di esterni, vengono creati anche componenti per gli interni a grandezza naturale. Con sedili, volanti e superfici verniciate, meravigliosamente rifinite secondo uno standard estetico "reale", questi modelli contribuiscono a focalizzare le varie attività aziendali e possono essere utilizzati per ricerche di mercato e per garantire il rispetto di tutte le tolleranze ingegneristiche.

Il passaggio successivo al modello in resina è rappresentato dai modelli ACM (Aesthetic Confirmation Models) degli esterni e degli interni, prodotti quando le tematiche stilistiche vengono considerate congelate e termina la modellazione in argilla del veicolo. Gli ACM presentano un livello più elevato nei dettagli, con componenti in metallo fresato e luci funzionanti, e sono sviluppati seguendo precise tematiche stilistiche e ipotesi di fattibilità ingegneristica in fase di completamento.

Quello finale è un modello incredibilmente dettagliato definito Customer Design Reference Model, un modello interamente guidabile (a velocità ridotta) completo di tutte le componenti esterne e interne, creato antecedentemente al lancio per mostrare il veicolo nella sua interezza prima che sia disponibile una versione di produzione. È costruito su uno specifico telaio con una struttura composta da un mix di fibra di carbonio e fibra di vetro, con fari perfettamente funzionanti, cerchi in alluminio lucidato, interni totalmente rifiniti e completi di display funzionanti.