INFORMATIVA COOKIE

Jaguar desidera utilizzare i cookie per memorizzare informazioni sul tuo computer che ci consentiranno di migliorare il nostro sito web e ci permetteranno di offrirti pubblicità di prodotti e servizi basate sui tuoi interessi. Uno dei cookie che utilizziamo è fondamentale per il funzionamento di alcune parti del sito e ti è stato già inviato. L'utente può eliminare e bloccare tutti i cookie di questo sito web, ma alcuni elementi del sito potrebbero non funzionare correttamente. Per ulteriori informazioni sulla pubblicità online basata sulle abitudini dell'utente nonché sui cookie e su come eliminarli, vedere la nostra informativa sulla privacy.

La lunga e illustre storia di Jaguar negli sport motoristici ha plasmato l'evoluzione dei nostri modelli da strada. Il nostro ingresso nella Formula E continuerà questa tradizione, spianando la strada allo sviluppo dei nostri veicoli elettrici futuri.

LE AUTO DA CORSA JAGUAR

  • XK120.

    XK120

    Data: 1948 - 1954
    Velocità massima: 200.5 km/h
    Cilindrata motore: 3,442 cc / 201 ci
    Potenza: 160 CV / 119 kW
    Fatto: XK120 è l'auto più veloce al mondo al momento del lancio

  • C-TYPE.

    C-TYPE

    Data: 1951 - 1953
    Velocità massima: 231.7 km/h
    Cilindrata motore: 3,442 cc / 210 ci
    Potenza: 207 CV / 154 kW
    Fatto: I freni a disco di C-Type diventano uno standard nell'industria automobilistica

  • D-TYPE.

    D-TYPE

    Data: 1954 - 1957
    Velocità massima: 260,7 km/h
    Cilindrata motore: 3.442 cc / 210 ci
    Potenza: 250 CV / 186 kW
    Fatto: D-Type vince a Le Mans nel 1955, nel 1956 e nel 1957

  • XJS.

    XJS

    Data: 1975 - 1996
    Velocità massima: 246.2 km/h
    Cilindrata motore: 4,235 cc / 258 ci
    Potenza: 285 CV / 212 kW
    Fatto: XJS vince la 24 Ore di Spa del 1983

  • XJR.

    XJR

    Data: 1983 - 1991
    Velocità massima: 368.5 km/h
    Velocità massima: 6,995 cc / 426 ci
    Potenza: 750 CV / 559 kW
    Fatto: XJR-12 guadagna il primo e il secondo posto a Le Mans 1990

  • formula 1.

    FORMULA 1 - R2 & R3

    Data: 2000 - 2004
    Velocità massima: 312.2 km/h
    Cilindrata motore: 2,998 cc / 464 ci
    Potenza: 770 CV / 574 kW
    Fatto: Eddie Irvine e Mark Webber corrono per il team di F1 Jaguar

  • I-TYPE.

    AUTO DI FORMULA E I-TYPE 1

    Data: 2016 - 2017
    Velocità massima: 225.3 km/h
    Potenza: 200 kW, equivalenti a 270 CV
    Fatto: Jaguar è tornata è gareggiare in occasione della terza stagione della Formula E, 2016/17

  • I-TYPE.

    Formula E I-TYPE 2

    Data: 2017 - 2018
    Velocità massima: limitata a 225,3 km/h 
    Potenza: 200 kW, equivalenti a 270 CV
    Fatto: Jaguar ha conquistato il suo primo podio e la sua prima pole position con I‑TYPE 2 nella stagione 4, 2017/18

LE NOSTRE CONQUISTE SPORTIVE

  • XK120.

    XK120

    1948-1954: SILVERSTONE E LE MANS

    Auto sportiva del tutto nuova e banco di prova per il rivoluzionario motore Jaguar XK, XK120 è considerata la vettura più veloce del mondo. Nel 1949, XK120 vince a Silverstone e un anno dopo tre XK120 fanno il loro debutto a Le Mans. È l'inizio di una nuova era per le corse automobilistiche.

  • C-TYPE.

    C‑TYPE

    1951-1953: LE MANS

    Nel 1951, l'ingegnere aeronautico Malcolm Sayer entra in Jaguar portando con sé la disciplina militare e l'eccellenza a cui è abituato. La sua prima collaborazione, il modello C-Type, vince a Le Mans e il pilota della seconda vettura, Stirling Moss, batte il record sul giro. Nel 1953, C-Type vince di nuovo a Le Mans e si aggiudica ben tre dei primi quattro posti.

  • D-TYPE.

    D‑TYPE

    1954-1957: LE MANS

    Le pessime condizioni atmosferiche impediscono alla D-Type di aggiudicarsi la vittoria a Le Mans nel 1954, nonostante la sconvolgente velocità massima di 274 km/h registrata. L'auto torna a gareggiare in versione semplificata e vince nel 1955, nel 1956 e nel 1957, anno in cui si aggiudica ben cinque dei primi sei posti. D-Type rimane a oggi una delle migliori auto da corsa mai costruite.

  • XJS.

    XJS

    1975-1996: ETCC E 24 ORE DI SPA

    Nel 1982, con la TWR, il pilota britannico Tom Walkinshaw entra in un team di XJS V12 per il Campionato Europeo Turismo, aggiudicandosi svariate vittorie. Walkinshaw partecipa anche al Campionato ETCC del 1984 e nello stesso anno vince la prestigiosa 24 Ore di Spa.

  • XJR-9.

    XJR-9

    1983-1991: 24 ORE DI DAYTONA E LE MANS

    Le vetture da corsa XJR, con abitacolo chiuso, si dimostrano formidabili sui circuiti di endurance a lunga distanza di tutto il mondo, ma mai quanto il modello XJR-9 nel 1988. La supercar con motore V12 è condotta alla vittoria prima alla 24 Ore di Daytona e in seguito a Le Mans, dove il pilota Martin Brundle e Jaguar si aggiudicano rispettivamente il Campionato Piloti e il Campionato Costruttori.

  • R1 TO RS.

    DA R1 A R5

    2000-2004: FORMULA 1

    L'incursione di Jaguar nel Campionato di Formula 1 vede l'ex-pilota della Ferrari Eddie Irvine salire sul podio di diverse gare durante la sua permanenza nel team. La scuderia inoltre è il trampolino di lancio per l'acclamato pilota australiano Mark Webber. Di proprietà di Ford, Panasonic Jaguar Racing sviluppa tre auto che si avvalgono tutte del motore Cosworth V10.

  • I-TYPE.

    I‑TYPE 1

    2016: FORMULA E

    Il team di nuovo insieme! Ispirate dalla nostra tradizione sportiva e supportate da un gruppo di affermati ingegneri sportivi e tecnici molto brillanti, la scuderia Panasonic Jaguar Racing e l'incredibile I‑TYPE fanno il loro ingresso nella Formula E: coraggiose, competitive e impazienti di gareggiare. Scopri di più.

  • I-TYPE.

    I-TYPE 2

    2017: FORMULA E

    Con l'ingresso di I-TYPE 2 nella Formula E, la scuderia Panasonic Jaguar Racing ha registrato la sua stagione di maggior successo, classificandosi numerose volte tra le prime dieci. Appositamente realizzata per affrontare gli impegnativi circuiti urbani, I-TYPE 2 erogava fino a 200 kw (270 CV) e accelerava da 0 a 100km/h in soli 2,9 secondi.